Home Notizie una giornata da ricercatore
13 | 07 | 2024
.
una giornata da ricercatore PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 04 Dicembre 2013 19:26

 

Cittadella della Ricerca, 28/10/2013

Il Liceo Scientifico “ E. Ferdinando”, anche quest’anno, ha partecipato con ventuno alunni del quinto anno ad “ Una giornata da ricercatore: un viaggio dentro la ricerca e ….oltre”  promossa dall’Enea di Brindisi in collaborazione con l’ Ufficio Scolastico Provinciale.

Tema dell’anno: “Dalle nanotecnologie alla fotosintesi artificiale” che ha visto alternarsi al tavolo dei relatori dell’Auditorium della Cittadella della Ricerca di Brindisi docenti universitari, studenti , ricercatori che hanno relazionato sul tema o raccontato le loro esperienze su progetti  inerenti le nanotecnologie.

Nel pomeriggio dieci nostri alunni hanno visitato e partecipato ad attività sperimentali presso il laboratorio di sintesi presente nella Cittadella della Ricerca per la creazione di nanoparticelle.

 

Inoltre, in mattinata,  ArtèMat, Spin-off dell’Incubatore Univ. di Cosenza, dopo aver presentato “Dalla ricerca all’impresa!  Young  to  young : i giovani imprenditori-ricercatori raccontano giocando la loro esperienza, ha indetto una competizione  che ha visto impegnati i ragazzi di 12 Scuole Superiori della Provincia di Brindisi nel Business  Game Competition “Star Up”, un gioco formativo di simulazione manageriale.  Tale competizione  si è svolta nelle settimane successive.                                                                                                                              I ragazzi, in gruppo, hanno rappresentato un’azienda simulata, impegnata nella vendita di applicazioni mobile sul market  Apple ed Android.  Le 12 scuole partecipanti, hanno studiato strategie economiche e manageriali, per migliorare le performance nel mercato di riferimento e raggiungere elevati valori economici per affermare la propria impresa nel mercato concorrenziale.                                                                La squadra BLUE, rappresentata dai  nostri  ragazzi, (leggo la motivazione del premio assegnato da ArtèMat) “ha vinto la Business Game Competition per essersi distinta per merito e valore: nei quattro periodi di simulazione ( rappresentanti ognuno 6 mesi di vita aziendale) ha studiato una strategia coerente con gli investimenti fatti, ed è stata altrettanto capace di modificare in itinere la strategia stessa in base ai cambiamenti del mercato e alle decisioni della concorrenza.

Complimenti, ragazzi, da parte del Dirigente Scolastico e di tutta la Scuola.

Didatticamente, riteniamo, infatti, che la metodologia utilizzata nella competizione in oggetto sia molto utile nei processi formativi dei nostri allievi, in quanto in maniera relativamente semplice , coinvolge gli studenti con tecniche innovative che implicano il lavoro di gruppo e rendono semplici , interessanti e divertenti concetti complessi di gestione aziendale. Il metodo dell’autoapprendimento,  attraverso il meccanismo del try and error, permette agli studenti di confrontarsi con una realtà virtuale che riproduce le problematiche aziendali e di verificare gli effetti delle decisioni prese.

Complimenti ragazzi , anche da parte mia.

Federico Guarini.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Dicembre 2013 19:31