Home Notizie Ancora un riconoscimento per gli alunni del Liceo “E. Ferdinando”
16 | 06 | 2024
.
Ancora un riconoscimento per gli alunni del Liceo “E. Ferdinando” PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 27 Giugno 2016 06:35

Fra gli Istituti superiori partecipanti al Concorso nazionale “La scienza narrata”, il Liceo Scientifico “E. Ferdinando” di Mesagne rappresenta degnamente la provincia di Brindisi (con un altro Istituto della città capoluogo), avendo  inviato vari racconti scritti da alunni di classi diverse.

L’alunna della 3a B, Isabella CARPARELLI, ha visto il suo racconto selezionato fra i migliori 24 finalisti che partecipano all’assegnazione del “Premio” relativo al suddetto Concorso. Il racconto, intitolato “Strana ossessione”, è stato pubblicato sul sito – La scienza narrata . it – e l’alunna è stata invitata a Roma per la serata finale che si svolgerà a villa Miani, dove alla presenza di grandi personalità del mondo culturale sarà assegnato il premio ai vincitori di questo concorso, all’interno del “Premio Letterario Merck”, premio internazionale che nelle diverse edizioni una giuria qualificata ha conferito a scrittori come P. Giordano con “La solitudine dei numeri primi” e ad altri.

La partecipazione al Concorso “La scienza narrata “, seguito come referenti dalle prof.sse  Ma­ria Cotrina GAGLIONE e Antonella NACCI, prevedeva la scrittura di un racconto che veicolasse notizie scientifiche attraverso la veste immaginativa della letteratura e i nostri alunni hanno partecipato con opere di singolare efficacia, dimostrando che la cultura non è fatta di compartimenti-stagno, ma che è un insieme di interazioni fra umanesimo e scienza sperimentale, tutte guidate dalla mente dell’uomo.

 

Già entusiasta dell’iniziativa, che permette agli studenti di comprendere il valore di una cultura unitaria e di essere protagonisti veri della vita scolastica, il Dirigente Scolastico, prof. Aldo GUGLIELMI, sottolinea che ancora una volta la preparazione e l’impegno degli alunni del Liceo Scientifico ha prodotto risultati notevoli e certificati anche all’esterno.  Ciò è  possibile, ribadisce, grazie al lavoro d’équipe che i docenti svolgono all’interno dell’Istituto, al pregio e all’approfondimento di argomenti letterari e scientifici che accompagnano sempre la programmazione nelle varie discipline e rivolge un ringraziamento a tutti gli alunni partecipanti al Concorso e alle docenti-referenti che li hanno seguiti.